FuturoalPresente

Una festa di idee al Mulino

Bologna
17-18 ottobre 2014

 

SOCIETÀ


I come Integrazione, M come Melting pot

La prima esperienza multietnica è a scuola

sabato 18 ottobre ∙ ore 12.00 ∙ Libreria Feltrinelli

Se davvero la prima esperienza multietnica è a scuola, il nodo della presenza di figli di immigrati nelle classi italiane resta spesso irrisolto. Qual è la situazione reale e quali strumenti si possono adottare per farvi fronte? Si può trovare un terreno di incontro per favorire l’integrazione dei nuovi italiani, senza schieramenti tra «buoni» e «cattivi»?

Intervengono Maurizio Ambrosini e Debora Mantovani

Coordina Michele Smargiassi

XI Non sprecare

Cibo, rifiuti, energia, suolo

venerdì 17 ottobre ∙ ore 19.30 ∙ Libreria Ambasciatori

L’economia ricerca l’efficienza, e l’efficienza è il contrario dello spreco. Ma che cosa vuol dire davvero «sprecare»? è uno spreco usare tanta acqua, tanta energia, produrre tanti rifiuti? è uno spreco buttare via il cibo che potrebbe sfamare altre persone? è uno spreco consumare suolo per costruzioni e infrastrutture, sottraendolo all’agricoltura o all’ambiente? La risposta è meno scontata di quel che potrebbe sembrare – come ci dimostreranno due economisti che la pensano diversamente – e chiama in causa categorie diverse: economiche, ecologiche, etiche.

Intervengono Antonio Massarutto e Andrea Segrè. Coordina Paolo Legrenzi

C come Civismo, R come Regole

Che ne è dell’educazione civica?

sabato 18 ottobre ∙ ore 10.00 ∙ Libreria Ibs

Spesso segnate da situazioni di vera e propria emergenza, le nostre scuole devono confrontarsi con una profonda carenza di senso civico. Ma che ne è dell’educazione civica in classe? Due studiosi di valori e capitale sociale a confronto con una psicologa dell’età evolutiva per discutere delle basi civili di una società come la nostra e delle possibili linee di intervento.

Intervengono Roberto Cartocci e Loredana Sciolla

Coordina Luisa Molinari

Umani e umanoidi

Capacità mentali e sentimenti nei replicanti del futuro

venerdì 17 ottobre ∙ ore 18.00 ∙ Biblioteca Salaborsa – Aula Biagi

Nel 1750 l’orologiaio svizzero Pierre Jaquet-Droz, invitato a mostrare i suoi automi al re di Spagna, li espose smontati per evitare accuse di stregoneria. Oggi lo sviluppo tecnologico sta producendo macchine con caratteristiche quasi umane. I robot sono dotati di capacità cognitive e – così almeno appare ai nostri occhi – anche di emozioni, quasi avessero un’anima. Ma i replicanti come vedono chi li ha creati a loro immagine e somiglianza? Ne discutono uno psicologo e un fisico adottando il punto di vista degli umani e degli umanoidi.

Intervengono Roberto Cingolani e Paolo Legrenzi

Una, due... tante famiglie

venerdì 17 ottobre ∙ ore 16.30 ∙ Libreria Ambasciatori

Famiglie e coppie, compagni e sposi, figli di più madri e più padri, tutto il vocabolario dei legami d’amore appare oggi frammentato e sotto pressione, con un matrimonio ambito e disertato come non mai. Un’attenta osservatrice delle trasformazioni della realtà sociale e un fine storico del cristianesimo si confrontano su quella che un tempo veniva etichettata come la «cellula base» della società. Ma oggi con quali categorie possiamo pensare la famiglia?

Intervengono Alberto Melloni e Chiara Saraceno

Coordina Armando Nanni

Protagonisti

Protagonisti