FuturoalPresente

Una festa di idee al Mulino

Bologna
17-18 ottobre 2014

 

CULTURA


Risorse culturali fra timori e desideri

sabato 18 ottobre ∙ ore 14.30 ∙ Libreria Ambasciatori

Dai monumenti ai musei, alla musica, al paesaggio, alla gastronomia, alle industrie culturali e ricreative, il patrimonio culturale dell’Italia è immenso. È solo bellezza che rinfranca e nutre lo spirito, perciò da tutelare e conservare gelosamente, o anche un bene economico da valorizzare e far crescere per promuovere lo sviluppo e la qualità sociale del paese?

Intervengono Carla Di Francesco e Michele Trimarchi

Coordina Marco Cammelli

Lingue madri

sabato 18 ottobre ∙ ore 15.30 ∙ Libreria Ibs

Il dominio dell’inglese è ormai un dato di fatto. Ormai anche in Italia il linguaggio quotidiano ne fa un uso disinvolto e aumentano i corsi universitari che gli studenti chiedono di frequentare in lingua inglese. Dobbiamo prendere atto di questa realtà ma non possiamo esimerci dal riflettere sul problema culturale che sottende alla questione della lingua. Su questo tema discutono appassionatamente un linguista e due storici contemporanei, anche mettendo a confronto l’esperienza italiana con quella degli altri paesi europei.

Intervengono Gian Luigi Beccaria, Ernesto Galli della Loggia e Andrea Graziosi

Il Neanderthal che è in noi

sabato 18 ottobre ∙ ore 16.00 ∙ Biblioteca Salaborsa – Aula Biagi

Ci fu un tempo – circa 200 mila anni fa – in cui l’Europa era popolata da una specie umana «cugina» di Homo Sapiens, un ominide di muscolatura molto robusta, culturalmente evoluto e in seguito estinto. Era l’uomo di Neanderthal. Il nostro DNA reca ancora delle tracce di questo lontano antenato, o si stratta di due storie completamente diverse? Ce lo spiega il genetista Guido Barbujani, esperto di origine ed evoluzione delle popolazioni umane in una conversazione con il direttore di «Le Scienze».

Con Guido Barbujani e Marco Cattaneo

Una, due... tante famiglie

venerdì 17 ottobre ∙ ore 16.30 ∙ Libreria Ambasciatori

Famiglie e coppie, compagni e sposi, figli di più madri e più padri, tutto il vocabolario dei legami d’amore appare oggi frammentato e sotto pressione, con un matrimonio ambito e disertato come non mai. Un’attenta osservatrice delle trasformazioni della realtà sociale e un fine storico del cristianesimo si confrontano su quella che un tempo veniva etichettata come la «cellula base» della società. Ma oggi con quali categorie possiamo pensare la famiglia?

Intervengono Alberto Melloni e Chiara Saraceno

Coordina Armando Nanni

Scienza e idee

Steccati invalicabili o visioni complementari?

venerdì 17 ottobre ∙ ore 16.00 ∙ Biblioteca Salaborsa – Aula Biagi

Cultura umanistica e cultura scientifica sono spesso considerate due ambiti separati. Ma possiamo imprigionare i grandi protagonisti del pensiero occidentale dentro questa distinzione? E nel mondo d’oggi, in cui la scienza pare detenere le chiavi della comprensione dell’universo, come si può articolare il rapporto tra queste due visioni del mondo?

[...]
Protagonisti

Protagonisti