FuturoalPresente

Una festa di idee al Mulino

Bologna
17-18 ottobre 2014

 
Bianco&Nero

Una, due... tante famiglie - Una sintesi dell'incontro

La famiglia e la sua concezione vivono il cambiamento e i segni dei tempi. Cambia il bisogno di famiglia e la necessità di formarne una, ormai i fattori di manipolazione sono presenti più all'interno che all'esterno. Con queste parole Chiara Saraceno dà inizio al dibattito su quella che un tempo poteva definirsi la "cellula base" della società.
La affianca Alberto Melloni che attraverso le parole di un amico parroco sottolinea che al giorno d'oggi vogliono fare i preti solo le donne, vogliono sposarsi solo gli omosessuali e vogliono fare figli solo quelli che non possono farli.

Tutto l'apparato di termini come "figli", "sposi", "unioni", "coppie", "madri" e "padri" subisce una forte pressione e frammentazione. Non perdere la propria autenticità rimane comunque il principale obiettivo. I soggetti più attivi sono e devono essere la Chiesa e chi è meno legittimato; grande assente per questa volta resta la politica, riflessioni che Armando Nanni lascia come eredità del dibattito.
Resta da decidere con quali categorie si possa pensare la famiglia, dove l'amore - inteso come collante e movente di unioni - resta una recente invenzione, e non sia più visto come un rischio.

 

Protagonisti

Protagonisti